PROGRAMMIAMO
HTML - Stili per i caratteri
Font-family

sintassi: font-family: <nome font>

Permette di scegliere il tipo di font da applicare a un certo elemento. Esempio:

<p style="font-family:Arial"> Paragrafo in Arial </p>

Siccome non si può avere la certezza che un dato tipo di font sia installato sul computer dell'utente, spesso non viene specificato un solo font, ma una lista. Per esempio:

<p style="font-family:Arial, Helvetica, sans-serif">Paragrafo in Arial o altri font alternativi </p>

In questo caso se il font Arial non è disponibile, viene usato l'Helvetica o in alternativa ancora qualsiasi font sans-serif installato sul computer.

Font-style

sintassi: font-style: normal | italic | oblique

Serve per visualizzare una porzione di testo in corsivo (italic), in obliquo o senza nessuno stile particolare. Esempio:

<p> <span style="font-style:italic"> Corsivo </span> e <span style="font-style:oblique"> obliquo</span> </p>

che produce la seguente visualizzazione:

Corsivo e obliquo

Font-weight

sintassi: font-weight: normal | bold | bolder | lighter | 100 | 200 | 300 | 400 | 500 | 600 | 700 | 800 | 900

Permette di realizzare il grassetto o di decidere con precisione lo spessore dei caratteri. Esempio:

<p> <span style="font-weight:bold"> Bold </span> e <span style="font-weight:bolder"> bolder </span> </p>

che viene visualizzato così:

Bold e bolder

Font-size

sintassi: font-size: <dimensione assoluta> | <dimensione relativa> | <lunghezza> | <percentuale>

Permette di scegliere la dimensione dei caratteri. La dimensione assoluta può essere:

xx-small | x-small | small | medium | large | x-large | xx-large

La dimensione relativa viene specificata con

larger | smaller

La lunghezza può essere specificata in pixel (px) o in em. Esempi:

<p> <span style="font-size:xx-small">A</span> <span style="font-size:xx-large"> B </span> <span style="font-size:19px">C</span> </p>

che viene visualizzato così:

A B C

Shorthand (abbreviazioni)

E' possibile specificare diversi stili di tipo font con un'unica istruzione (si parla in questo caso di shorthand o abbreviazione). Per esempio:

font:italic small-caps bold 1em/140% "Lucida Grande", sans-serif;

equivale a:

font-style:italic;
font-variant:small-caps;
font-weight:bold;
font-size:1em;
line-height:140%;
font-family:"Lucida Grande",sans-serif;

Per quanto riguarda l'ordine con cui devono essere specificati i diversi stili, il W3C raccomanda di seguire l'ordine precedente (prima font-style, poi font-variant etc.). E' possibile omettere qualsiasi valore tranne il font-size e il font-family: è sempre necessario attribuire dei valori per questi ultimi e in quest'ordine.

 

precedente - successiva

Sito realizzato in base al template offerto da

http://www.graphixmania.it